Pubblicato il Lascia un commento

Restauro portone antico castagno

Restauro portone legno castagno antico del XVIII ° secolo

Restauro portone antico castagno Sant’Arsenio, Salerno, Vallo di Diano, Sud Italia

Epoca: fine XVIII° secolo

Stile: Tradizionale, rustico

Provenienza: Sant’Arsenio, vallo di Diano, SA, Italia meridionale

Descrizione: Si tratta di un portone di un vecchio locale granaio di un palazzotto nobile della provincia di Salerno, nel Vallo di Diano, sud Italia. Palazzo signorile di Sant’Arsenio, nel centro storico, portone antico completamente realizzato a mano. Modificato soprattutto nella parte bassa. Sono presenti anche danni strutturali al legno causa di intemperie e insetto che mangiano il legno stesso. Buone condizioni di conservazione della patina originale.

Restauro: Il restauro è partito dalla rimozione del portone e degli elementi strutturali connessi per essere trasportato in laboratorio. I lavori hanno riguardato la rimozione delle vernici non coeve, ma soprattutto la ricostruzione di parti di legno mancanti e un allungo del portone stesso nella parte inferiore. La parte inferiore del portone è stata completamente ripresa e bonificata con un accorgimento estetico nel pannello prontale inferiore con inserimento di un tassello esagonale non originale per coprire un intervento grezzo e mantenere quanto più possibile gli elementi originali presenti. Il portone antico presenta anche il sistema di chiusura e ferramenta con elementi in stile che non modificassero l’originalità rustica del portone ma la esaltassero.

Puoi leggere anche : https://www.it.restauriraia.com/restauriraia-com-descrizione-della-ristrutturazione-di-una-serie-di-infissi-in-legno-di-rovere/

https://www.it.restauriraia.com/restauriraia-com-descrizione-del-restauro-di-una-cassapanca-in-castagno-massello-primo-900/

https://www.it.restauriraia.com/restauriraia-com-il-restauro-di-una-cassapanca-e-di-un-appendiabiti-in-legno-di-castagno-prima-meta-xx-secolo-santarsenio-sa/

 

Pubblicato il Lascia un commento

Restyling tavolo noce massello Polla Salerno vallo di Diano

Restyling tavolo noce ricostruzione piano fasce prolunghe castagno Sant'Arsenio Salerno
Restyling tavolo noce ricostruzione piano fasce prolunghe castagno Polla Salerno

Epoca: primo metà XX° secolo

Stile: Eclettico

Provenienza: Polla, vallo di Diano, SA, Italia meridionale

Descrizione: Tavolino allungabile in noce massello. Fattura artigianale locale, buona qualità in cattive condizioni di conservazione. Mancanti piano centrale e completamente da rifare le fasce inferiori.

Restauro:  Il mobile era in condizioni di conservazione precarie. Il centro del piano presenta un foglio di compensato che mal si adatta al tavolo in noce massello. La zona inferiore dei piedi è completamente da rifare, in buone condizioni solo gli elementi centrali. Il tavolo è stato levigato e sono stati rimossi tutti gli elementi non adatti o in cattive condizioni. Il piano è stato ricostruito con due tavole antiche in castagno massello, mentre le prolunghe mancanti sono state ricostruite ex novo sempre utilizzando castagno massello. La struttura del tavolo era compromessa per questo è stato smontato e sono state ricostruite le due fasce laterali in noce massello sul modello di quelle preesistenti ma non più utilizzabili. Riassemblato e reincollato il tavolo è stato tinto noce chiaro e successivamente verniciato a spruzzo.

 

 

Pubblicato il Lascia un commento

Restyling di un tavolo rustico in legno misto

Restyling di un tavolo rustico in legno misto
©RestauriRaia.com Restauro, ristrutturazione e restyling di manufatti in legno.

Epoca: primo quarto XX° secolo

Stile: Rustico

Provenienza: Vallo di Diano, SA, Italia meridionale

Descrizione: Tavolo rustico in arte povera realizzato con legno misto autoctono della zona. Piedi in castagno, piano e elementi orizzontali in abete, elementi ribaltabili in abete. Costruito con buona maestria si tratta di un tavolo solido e destinato a durare nel tempo anche se realizzato con legni di non elevata durabilità nel piano e negli elementi orizzontali.

Restauro:  Il mobile era in condizioni di conservazione precarie. Attaccato in modo esteso dagli insetti xilofagi, e ricoperto da numerose serie di riverniciature che nascondevano stuccature e rattoppi distribuiti su tutto il tavolo. Il tavolo è stato completamente sverniciato per portare il legno originale a “respirare” e poter essere trattato contro gli insetti del legno. Ripristinati i volumi del tavolo con stuccature e rimozione di cornici non originarie si è optato per una laccatura anticata.

Pubblicato il Lascia un commento

Restauro portone antico castagno

Restauro portone legno castagno antico del XVIII ° secolo

Restauro portone antico castagno Sant’Arsenio, Salerno, Vallo di Diano, Sud Italia

Epoca: fine XVIII° secolo

Stile: Tradizionale, rustico

Provenienza: Sant’Arsenio, vallo di Diano, SA, Italia meridionale

Descrizione: Si tratta di un portone di un vecchio locale granaio di un palazzotto nobile della provincia di Salerno, nel Vallo di Diano, sud Italia. Palazzo signorile di Sant’Arsenio, nel centro storico, portone antico completamente realizzato a mano. Modificato soprattutto nella parte bassa. Sono presenti anche danni strutturali al legno causa di intemperie e insetto che mangiano il legno stesso. Buone condizioni di conservazione della patina originale.

Restauro: Il restauro è partito dalla rimozione del portone e degli elementi strutturali connessi per essere trasportato in laboratorio. I lavori hanno riguardato la rimozione delle vernici non coeve, ma soprattutto la ricostruzione di parti di legno mancanti e un allungo del portone stesso nella parte inferiore. La parte inferiore del portone è stata completamente ripresa e bonificata con un accorgimento estetico nel pannello prontale inferiore con inserimento di un tassello esagonale non originale per coprire un intervento grezzo e mantenere quanto più possibile gli elementi originali presenti. Il portone antico presenta anche il sistema di chiusura e ferramenta con elementi in stile che non modificassero l’originalità rustica del portone ma la esaltassero.

Puoi leggere anche : https://www.it.restauriraia.com/restauriraia-com-descrizione-della-ristrutturazione-di-una-serie-di-infissi-in-legno-di-rovere/

https://www.it.restauriraia.com/restauriraia-com-descrizione-del-restauro-di-una-cassapanca-in-castagno-massello-primo-900/

https://www.it.restauriraia.com/restauriraia-com-il-restauro-di-una-cassapanca-e-di-un-appendiabiti-in-legno-di-castagno-prima-meta-xx-secolo-santarsenio-sa/

 

Pubblicato il Lascia un commento

Restyling tavolo noce massello Polla Salerno vallo di Diano

Restyling tavolo noce ricostruzione piano fasce prolunghe castagno Sant'Arsenio Salerno
Restyling tavolo noce ricostruzione piano fasce prolunghe castagno Polla Salerno

Epoca: primo metà XX° secolo

Stile: Eclettico

Provenienza: Polla, vallo di Diano, SA, Italia meridionale

Descrizione: Tavolino allungabile in noce massello. Fattura artigianale locale, buona qualità in cattive condizioni di conservazione. Mancanti piano centrale e completamente da rifare le fasce inferiori.

Restauro:  Il mobile era in condizioni di conservazione precarie. Il centro del piano presenta un foglio di compensato che mal si adatta al tavolo in noce massello. La zona inferiore dei piedi è completamente da rifare, in buone condizioni solo gli elementi centrali. Il tavolo è stato levigato e sono stati rimossi tutti gli elementi non adatti o in cattive condizioni. Il piano è stato ricostruito con due tavole antiche in castagno massello, mentre le prolunghe mancanti sono state ricostruite ex novo sempre utilizzando castagno massello. La struttura del tavolo era compromessa per questo è stato smontato e sono state ricostruite le due fasce laterali in noce massello sul modello di quelle preesistenti ma non più utilizzabili. Riassemblato e reincollato il tavolo è stato tinto noce chiaro e successivamente verniciato a spruzzo.

 

 

Pubblicato il Lascia un commento

Restyling di un tavolo rustico in legno misto

Restyling di un tavolo rustico in legno misto
©RestauriRaia.com Restauro, ristrutturazione e restyling di manufatti in legno.

Epoca: primo quarto XX° secolo

Stile: Rustico

Provenienza: Vallo di Diano, SA, Italia meridionale

Descrizione: Tavolo rustico in arte povera realizzato con legno misto autoctono della zona. Piedi in castagno, piano e elementi orizzontali in abete, elementi ribaltabili in abete. Costruito con buona maestria si tratta di un tavolo solido e destinato a durare nel tempo anche se realizzato con legni di non elevata durabilità nel piano e negli elementi orizzontali.

Restauro:  Il mobile era in condizioni di conservazione precarie. Attaccato in modo esteso dagli insetti xilofagi, e ricoperto da numerose serie di riverniciature che nascondevano stuccature e rattoppi distribuiti su tutto il tavolo. Il tavolo è stato completamente sverniciato per portare il legno originale a “respirare” e poter essere trattato contro gli insetti del legno. Ripristinati i volumi del tavolo con stuccature e rimozione di cornici non originarie si è optato per una laccatura anticata.

Pubblicato il Lascia un commento

Restauro di un cassettone Umberto I

Il restauro di un cassettone Umberto I
©RestauriRaia.com Restauro, ristrutturazione e restyling di manufatti in legno.

Oggetto: Cassettone in noce

Epoca: ultimo quarto XX° secolo

Stile: Eclettico

Provenienza: Italia Meridionale

Descrizione: Classico cassettone In noce massello e radica di noce in tipico stile eclettico.

Restauro: Il cassettone era completamente ricoperto da una diffusa e permeante verniciatura nera che oltre a stravolgerne l’aspetto estetico ne aveva fortemente influenzato la conservazione non permettendo al legno di traspirare. Si è proceduto subito ad una rimozione della vernice nera, passando successivamente al trattamento antitarlo. Diversi i lavori di falegnameria necessari, sia strutturali che di ricostruzione delle cornici mancanti. Sono state inserite chiavi adatte al mobile in questione subito dopo averlo riverniciato come necessario a gommalacca spagliettata successivamente. La finitura è stata data a cera per fornire al mobile un aspetto più caldo e meno brillante.

Pubblicato il Lascia un commento

Come lavoro, prodotti e tecniche

©RestauriRaia.com Restauro, ristrutturazione e restyling di manufatti in legno.

Ho una formazione universitaria ma ho frequentato una bottega antiquariale. Coniugo queste esperienze alla pratica quotidiana e al costante studio e aggiornamento necessari nella pratica di questo mestiere dove non si smette mai di imparare, soprattutto dal passato.
Cerco prima di incominciare un lavoro di inquadrare storicamente e stilisticamente il mobile che mi trovo di fronte individuando gli interventi che ha subito nel corso del tempo e lo stato di conservazione generale del pezzo.
Gli interventi che vado ad effettuare sull’oggetto hanno carattere conservativo e di ripristino per quanto possibile di una condizione quanto più vicina a quella originaria avendo come unica preclusione l’unicità che il pezzo ha raggiunto sia da un punto di vista estetico che da un punto di vista storico includendo in questa unicità anche gli interventi non originari.
I prodotti che utilizzo per il restauro di un mobile sono compatibili con l’età del pezzo su cui opero, per cui dove necessario utilizzo colle, consolidanti, fissanti e vernici di origine animale e vegetale, in poche parole quelli utilizzati nel momento in cui l’oggetto è stato creato.
Non disdegno l’utilizzo di prodotti di nuova generazione né di origine industriale in tutte le fasi di lavorazione, questi garantiscono una maggiore aderenza alle necessità quotidiane di fruizione dell’ oggetto.
Le tecniche di restauro perseguono gli stessi principi degli interventi cercando di utilizzare tecniche di lavorazione e finitura compatibili con l’età del pezzo ad esempio (verniciatura a stoppino, stuccatura con colla di coniglio e pigmenti), ma non ha un ruolo secondario l’utilizzo che dell’oggetto si andrà a fare.

Pubblicato il Lascia un commento

Restauro di una credenza in noce e rovere neorinascimento

Il restauro di una credenza in stile neorinascimento Italia settentrionale, fine XIX secolo inizi XX secolo
©RestauriRaia.com Restauro, ristrutturazione e restyling di manufatti in legno.

Oggetto: Credenza in noce massello

Epoca: fine XIX°

Stile: Umberto I neo rinascimento

Provenienza:  Italia

Descrizione: Imponente credenza in noce massello in stile neorinascimento. Gli elementi decorativi tipici dello stile sono tutti rifiniti con cura e in ottime condizioni di conservazione. Le colonne in noce massello, il basamento e il cappello superiore con i due cassetti a scomparsa  fanno da cornice alleante inferiori decorate a cornici intagliate con stemma centrale anche esso intagliato. Le maniglie, le bocchette e le chiavi sono tutte in ottone, solo queste ultime non sono originali. Piano in piuma di noce. La struttura interna in rovere completa questo mobile che coniuga aspetto estetico, solidità e funzionalità.

Il restauro: Le ottime condizioni di conservazione hanno indirizzato il restauro su interventi minimi, ripristino della ferramenta originale pulitura della superficie esterna e interna e reintegro della gommalacca. Finitura a cera.

Dimensioni:

Lunghezza:  141 cm
Larghezza:  53 cm
Altezza:  97,5 cm
Peso:

Pubblicato il

Restauro di un tavolo in noce 1920 neoclassico provenienza Milano

Neoclassical walnut table chairs restoration
©RestauriRaia.com Restauro, ristrutturazione e restyling di manufatti in legno.

Oggetto: Tavolo da sala

Epoca: 1920

Stile: Neoclassico

Provenienza: Milano

Tavolo realizzato in noce massello nei suoi elementi strutturali. Le gambe a colonna rastremata e i piedi sono in noce massello. I raccordi a v tra le gambe sono in pioppo impiallacciato in noce. Il piano impiallacciato in noce e sui fianchi classica decorazione neoclassica con filettatura e disegno geometrico. Ai quattro angoli classica decorazione in bronzo. La prolunga centrale impiallacciata in noce con venatura geometrica a cuore. Sobrio tavolo neoclassico adatto sia ad uno stile classico che per arricchire un arredamento più moderno. Aperto raggiunge i 3 metri. Con prolunga inserita nell’inserzione diventa un tavolo da 1,12 x 1, 72 metri.

Restauro
Il tavolo é stato verniciato delle ridipinture scure che ne coprivano la sobria decorazione. É stato trattato con antitarlo per eliminare i pochi insetti presenti. Successivamente é stato ripristinato il meccanismo di apertura che permette di allungarlo fino a ben tre metri e mezzo e reincollato nei suoi elementi strutturali per garantire una stabilitá maggiore. La classica verniciatura a gommalacca é stata spagliettata e protetta con c’era d’api per garantire una maggiore impermeabilizzazione al legno.

Lunghezza: 122 cm / 172 cm / 340 cm

Larghezza: 112 cm
Altezza: 80 cm

Pubblicato il Lascia un commento

Ristrutturazione finestre in iroko

Ristrutturazione finestre in iroko

Pubblicato il Lascia un commento

Restauro di una cassapanca divano in noce

©RestauriRaia.com Restauro, ristrutturazione e restyling di manufatti in legno.

Oggetto: Cassapanca divano in noce massello
Epoca: ultimo quarto XIX° secolo.
Stile: Umberto I
Provenienza: Toscana
Descrizione
Mobile in patina, presenta inalterati i segni del tempo che é trascorso dalla sua realizzazione. Di ambito toscano é stato costruito nell’ultimo quarto del XIX secolo. Realizzato interamente in noce massello con scelta accurata del legno in tavole di elevato spessore e scelte accuratamente in base alla funzione che devono avere nel mobile. Risalta la decorazione ad intaglio dei poggiamano e le colonnine fornite dei supporti laterali rimovibili per consentire una più comoda distesa se utilizzato come dormeuse. É stata ripristinata la funzione di cassapanca con la realizzazione del coperchio apribile in legno di castagno massello antico che era andato perduto. Il mobile versatile racchiude in se tre funzioni, di contenitore aperto di divano e di dormeuse.
Restauro
Il restauro é stato guidato dalle condizioni di conservazione del mobile in patina. É stata rimosso lo sporco depositato nel tempo scegliendo di non rimuovere la gommalacca originale ma di reintegrarla per preservare il carattere del mobile. Ripristinato l’equilibrio strutturale fondamentale in un mobile di elevato peso come questo sono state reintegrate le cornici dove mancanti e ricostruito il coperchio seduta in castagno massello di spessore e fattura simili agli originali. Finitura a cera per ripristinare l’aspetto satinato che la patina del tempo ha donato a questo mobile.

Dimensioni:

Lunghezza: 160 cm
Larghezza: 73 cm
Altezza: 72 cm
Peso: 70 Kg
Dimensioni cassa interna
Lunghezza: 154 cm
Larghezza: 62,5 cm
Altezza: 15 cm